La Vicia Faba, famiglia delle Leguminose, è ormai diffusa non solo in tutta Italia, per quanto sia più coltivata nel meridione, ma in tutto il mondo. Basti pensare che uno dei maggiori produttori mondiali è la Cina, e in fondo le fave hanno origini asiatiche, per quanto fossero già perfettamente conosciute ai tempi dell’antica Grecia e non mancavano mai sulle tavole dei Romani. Il contenuto proteico ne ha fatto per lunghi periodi uno dei classici cibi dei poveri, grazie al prezzo economico, alla facilità di coltivazione e diffusione, e alle ottime proprietà salutari e nutrizionali. Le fave garantiscono infatti l’apporto di ferro e altri minerali, e una notevole quantità di vitamine, ovviamente se consumate crude, poiché la cottura spesso distrugge alcuni dei componenti.

LA RICETTA
CACIO, PEPE E FAVE

Un’interpretazione della cacio e pepe: pasta con cacio, pepe e fave. Come tutte le ricette più semplici e più antiche, la pasta cacio e pepe riesce a suscitare discussioni cruente tra i sostenitori di questa, o di quella versione del piatto. Provate la nostra riedizione, che aggiunge fave fresche, a questo primo piatto della tradizione.

INGREDIENTI
• 250 g di tagliatelle
• 150 g di fave fresche
• una noce di burro
• 1 cucchiaio di farina
• latte
• Parmigiano Reggiano
• pepe nero

ESECUZIONE RICETTA
FACILE

TEMPO PREPARAZIONE
20 MIN

TEMPO COTTURA
15 MIN

PORZIONI
4 PORZIONI

COME PREPARARE: CACIO, PEPE E FAVE
Preparazione Cacio, pepe e fave – Fase 1 Preparazione Cacio, pepe e fave –

Fase 1
Per preparare la pasta con cacio, pepe e fave dovete togliere i legumi dal baccello e poi private le fave del loro tegumento che in questa ricetta viene recuperato. Tostate i tegumenti sulla padella di ferro appena calda, in modo che abbrustoliscano e diventino secchi e croccanti, senza bruciare.
Preparazione Cacio, pepe e fave – Fase 2 Preparazione Cacio, pepe e fave –

Fase 2
In un pentolino sciogliete un pezzo di burro con un cucchiaino di farina (roux) poi allungte con poco latte. Aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate adeguatamente, fino ad ottenere la consistenza cremosa voluta.
Intanto lessate le tagliatelle, scolatele al dente, tendendo da parte un poco dell’acqua di cottura. Passate la pasta nella crema di formaggio, aggiungendo, se necessario, l’acqua di cottura. Spolverizzate di pepe e aggiungete fave fresche tagliate a metà e i tegumenti abbrustoliti alla pasta con cacio, pepe e fave.

Lascia un commento